I SITI DI PORDENONE FA MUSICA

Pordenone FA Musica è innanzitutto un momento di luoghi: attraverso i luoghi che accolgono gli eventi, la città di Pordenone diventa, infatti, protagonista e si svela sotto una nuova luce. Dal 2014 al 2017 la manifestazione è stata accolta nei seguenti siti:
  • Biblioteca Civica di Pordenone;
  • ex Convento di San Francesco;
  • Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Armando Pizzinato;
  • Museo Civico d’Arte-Palazzo Ricchieri;
  • Museo Civico di Scienze Naturali “S. Zenari”.
Per l’edizione 2018 vi aspettiamo con tante novità, con l’obiettivo di proiettare il nostro pubblico dai gioielli del centro a quelli della periferia, attraverso straordinari percorsi di verde e di acqua. Nell’attesa, vi lasciamo quattro piccoli ricordi che ci avvicinano a Pordenone con un nuovo sguardo, invitandoci a frugare tra tesori piccoli e grandi e a fare scoperte preziose e insolite.

Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Armando Pizzinato

MUSICA E NOVECENTO

Lo sapevi che esiste un po’ di Pordenone al MOMA di New York?

È il quadro Primo Maggio di Armando Pizzinato e alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea potrai apprezzare la cifra artistica di uno dei principali pittori del Secondo Dopoguerra italiano. Accanto a Pizzinato, poi, giganteggiano altri grandi della pittura: Alberto Savinio, Renato Guttuso, Corrado Cagli, Georges Braque e Lucio Fontana, per fare solo alcuni nomi.

La Galleria è anche il cuore di una struttura a matrioska, in cui ogni livello esterno ne contiene un altro di straordinario fascino: la sede, infatti, nota come Villa Galvani, mantiene inalterato tutto il pregio architettonico di una villa tardo settecentesca su cui si è intervenuti con una nuova annessione, creandovi ambienti funzionali, di ampio respiro e luminosità. L’omonimo parco circostante, poi, rappresenta una delle zone verdi più importanti della città, ulteriormente ingentilito dal Museo Itinerario della Rosa Antica (MIRA) e dal profumo delle 185 varietà che vi sono ospitate.


SFOGLIA LA GALLERY

00

Scopri di più