I SITI DI PORDENONE FA MUSICA

Pordenone FA Musica è innanzitutto un momento di luoghi: attraverso i luoghi che accolgono gli eventi, la città di Pordenone diventa, infatti, protagonista e si svela sotto una nuova luce. Dal 2014 al 2017 la manifestazione è stata accolta nei seguenti siti:
  • Biblioteca Civica di Pordenone;
  • ex Convento di San Francesco;
  • Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Armando Pizzinato;
  • Museo Civico d’Arte-Palazzo Ricchieri;
  • Museo Civico di Scienze Naturali “S. Zenari”.
Per l’edizione 2018 vi aspettiamo con tante novità, con l’obiettivo di proiettare il nostro pubblico dai gioielli del centro a quelli della periferia, attraverso straordinari percorsi di verde e di acqua. Nell’attesa, vi lasciamo quattro piccoli ricordi che ci avvicinano a Pordenone con un nuovo sguardo, invitandoci a frugare tra tesori piccoli e grandi e a fare scoperte preziose e insolite.

Museo Civico di Storia Naturale Silvia Zenari

MUSICA E SCIENZA

Hai mai pensato di poter trovare il corno di un unicorno?

Al Museo Civico di Storia Naturale puoi: in realtà si tratta del dente di un narvalo e lo trovi nella Wunderkammer assieme a tanti altri oggetti meravigliosi e misteriosi, a tratti inquietanti, come un vitello bicefalo e una presunta chimera.

La terra sembra tremare sotto le zampe del Mammut, ricostruito a grandezza naturale nel cortile del Museo, mentre la sala che ospita alcuni esemplari di una fornitissima collezione mineralogica è tutta un luccichio di fosforescenze e fluorescenze che fanno pensare a quali stadi di perfezione possano giungere la chimica e Madre Natura.

E ancora, collezioni di coleotteri e farfalle, conchiglie, vertebrati (più o meno mansueti) e scheletri (impressionanti il cranio e la dentatura dell’ippopotamo): insomma, ce ne sono di tutti i colori, generi e specie.


SFOGLIA LA GALLERY

00

Scopri di più