I SITI DI PORDENONE FA MUSICA

Pordenone FA Musica è innanzitutto un momento di luoghi: attraverso i luoghi che accolgono gli eventi, la città di Pordenone diventa, infatti, protagonista e si svela sotto una nuova luce. Dal 2014 al 2018 la manifestazione è stata accolta nei seguenti siti:
  • Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Armando Pizzinato - PAFF;
  • Museo Civico di Scienze Naturali “S. Zenari”;
  • Ex Convento di San Francesco;
  • Museo Civico d’Arte-Palazzo Ricchieri;
  • Biblioteca Civica di Pordenone;
  • Museo Archeologico di Pordenone al Castello di Torre.

Castello di Torre

MUSICA, STORIA E ARCHEOLOGIA 

L’antica fortificazione, costruita intorno alla seconda metà del XIII secolo dal Patriarcato di Aquileia e poi assegnata alla nobile famiglia di Ragogna dal 1391, è stata recentemente restaurata e allestita a sede di Museo Archeologico del Friuli occidentale, osservando le disposizioni testamentarie dell’ultimo conte Giuseppe, appassionato cultore di archeologia e scopritore della vicina villa romana di Torre. Il percorso del museo, che si articola in 24 sale, presenta la preistoria (dal Paleolitico medio al Neolitico e al Bronzo antico, con i materiali del Palù di Livenza, nuovo sito Unesco) e la protostoria (età del Ferro e Romanizzazione); le sale con preziosi affreschi di epoca augustea della villa romana di Torre; le necropoli tardoromane e altomedievali; la sezione delle ceramiche medievali e rinascimentali; alcune sale dedicate allo stesso Giuseppe di Ragogna e ai castelli di Torre, Meduno e Caneva.